Organo di vigilanza e controllo

decreto_leggo

Organo di vigilanza e controllo D.Lgs. 231 2001

FederFormazione, grazie ad accordi con professionisti specializzati in alcuni territori italiani, è in grado di mettere a disposizione dei propri associati il servizio di istituzionedell’organo di vigilanza e controllo in applicazione delle disposizioni di cui al D.Lgs. 8 giugno 2001 n. 231.

Il servizio, offerto ai propri associati, prevede la costituzione di un organo con funzioni di vigilanza e controllo) in ordine al funzionamento, all’efficacia e all’osservanza del modello di organizzazione e gestione adottato dalle società allo scopo di prevenire i reati dai quali possa derivare la responsabilità amministrativa della stessa, in applicazione delle disposizioni di cui al D.Lgs. 8 giugno 2001, n. 231, recante “Disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica, a norma dell’articolo 11 della legge 29 settembre 2000, n. 300”.

L’organizzazione dello stesso rispetterà quindi i principi di autonomia ed indipendenza previsti dalla norma e risponderà in maniera diretta alla direzione della società associata.

I membri dell’organismo sono scelti tra i professionisti accreditati a FederFormazione e la composizione dello stesso prevederà un approccio multidisciplinare con esperti della formazione ed esperti del Modello organizzativo 231.

L’Organismo sarà chiamato a svolgere le seguenti attività:

  • verifica della diffusione della conoscenza e della comprensione del Modello;
  • vigilanza sull’osservanza del Modello;
  • vigilanza sulla validità ed adeguatezza del Modello, con particolare riferimento ai comportamenti riscontrati nel contesto societario;
  • comunicazione e relazione periodica alla Direzione in ordine alle attività svolte, alle segnalazioni ricevute, agli interventi correttivi e migliorativi del Modello e al loro stato di realizzazione.

Nell’ambito delle attività l’Organismo provvederà ai seguenti adempimenti:

  • verificare nel contesto aziendale la conoscenza e la comprensione dei principi delineati nel Modello;
  • raccogliere, elaborare, conservare e aggiornare ogni informazione rilevante ai fini della verifica dell’osservanza del Modello;
  • verificare e controllare la regolare tenuta ed efficacia di tutta la documentazione inerente le attività/operazioni individuate nel Modello;
  • segnalare tempestivamente alla Direzione qualsiasi violazione del Modello che sia ritenuta fondata dall’Organismo stesso, di cui sia venuto a conoscenza per segnalazione da parte dei dipendenti o che abbia accertato lui stesso;
  • valutare periodicamente l’adeguatezza del Modello rispetto alle disposizioni ed ai principi regolatori del D.Lgs. n. 231/2001 e relativo aggiornamento;
  • trasmettere, con periodicità almeno semestrale, al Direttore una relazione in ordine alle attività svolte, alle segnalazioni ricevute.

Per ulteriori informazioni e per richiedere l’attivazione del servizio, scrivi una mail – indicando nell’oggetto il Servizio di riferimento, il numero identificativo ed il recapito dell’associato – a: info@federformazione.it